16 Aprile 2019

Le SFR, Salite di Forza Resistente, sono conosciute nell’ambiente ciclistico anche come ripetute di potenziamento. Da oltre trent’anni, ormai, costituiscono un must nell’allenamento dei professionisti e di migliaia di amatori. Le SFR sono state inventate da Aldo Sassi nel 1983 durante la preparazione al record dell’ora di Francesco Moser. Andrea Morelli, cresciuto al fianco di Sassi, ci spiega come eseguire correttamente queste ripetute in salita con rapporti “lunghi”.

Per non commettere errori è importante effettuare questo tipo di lavoro su salite con una pendenza media tra il 6% e 8%, con un certo tipo di rapporti e una determinata cadenza di pedalata. «Bisogna assolutamente lavorare in ambito aerobico e curare attentamente l’intensità, fondamentale per l’efficacia dell’allenamento. Consiglio di effettuarle 2-3 volte a settimana in inverno e di mantenerle una volta ogni 7 giorni nel corso di tutto l’anno» spiega il responsabile del settore ciclismo del Centro Ricerche Mapei Sport di Olgiate Olona (Va).

Per imparare tutti i segreti delle SFR guarda il video completo: