Metodologie di pubblicazione

L’ATTIVITÀ SCIENTIFICA E LE METODOLOGIE DI PUBBLICAZIONI DELLE RICERCHE DA NOI EFFETTUATE.

Per prenotare una visita o avere ulteriori informazioni dalla nostra reception, telefonare allo

+39 0331 575757

Dal Lunedì – Venerdì

Orari: 09.00-13.00/14.00-18.00

L'ATTIVITÀ SCIENTIFICA DEL CENTRO RICERCHE MAPEI SPORT

L’attività scientifica internazionale del Centro Ricerche MAPEI SPORT inizia tre anni dopo la sua creazione, avvenuta nel 1996. Nel 1999 Aldo Sassi presenta al Congresso Annuale dell’European College of Sport Science i dati di uno studio pilota per lo sviluppo di un nuovo test per i ciclisti professionisti, studio conclusosi nel 2004 e pubblicato sull’European Journal of Applied Physiology nel 2006. L’attività scientifica della struttura ha un ulteriore sviluppo nel 2001, che si concretizza, nel 2002 e 2004, con la pubblicazione di due studi su Medicine and Science in Sports and Exercise, la prestigiosa rivista dell’American College of Sports Medicine, quotata fra le tre migliori riviste al mondo nell’area delle Scienze dello Sport. Da allora circa 20 studi, svolti interamente dal Centro Ricerche MAPEI SPORT o in collaborazione con altri istituti, sono stati pubblicati o sono in pubblicazione su riviste scientifiche internazionali indicizzate. A questi si aggiungono più di 30 presentazioni a congressi internazionali e più di 50 articoli su riviste tecniche e scientifico-divulgative. La qualità dei progetti di ricerca portati a termine in questi anni ha recentemente ricevuto un tangibile riconoscimento dal Ministero del Welfare, che ha assegnato al Centro Ricerche MAPEI SPORT un finanziamento per lo studio del sovrallenamento (overtraining) in soggetti che praticano attività sportiva a livello professionale, studio pianificato per il biennio 2007 – 2009.

LE RIVISTE SCIENTIFICHE

Uno dei criteri principali per giudicare la qualità dell’attività di ricerca svolta da un centro pubblico o privato, consiste nel valutare le sue pubblicazioni su riviste scientifiche internazionali, peer-reviewed e indicizzate. La pubblicazione, infatti, equivale ad una “certificazione” della “qualità scientifica” dello studio. L’attività scientifica di un centro di ricerche, quindi, si valuta soppesando la qualità degli studi stessi, ma anche la qualità delle riviste dalle quali vengono pubblicati. Quando i ricercatori inviano l’articolo sul loro studio ad una rivista scientifica, l’editor (se la rivista è peer-reviewed) invia a sua volta l’articolo a riconosciuti esperti nell’ambito del settore di ricerca oggetto dello studio (i cosiddetti reviewer o giudici). Costoro esprimono un giudizio sulla qualità scientifica e valutano se lo studio aggiunge nuove informazioni all’argomento trattato. In base ai commenti dei reviewer, l’editor decide se pubblicare, richiedere modifiche o rifiutare l’articolo. Più la rivista è di alto livello, maggiori sono solitamente le difficoltà per pubblicare un articolo. Questo accade perché alle riviste definite di alto impact factor (vedi paragrafo successivo) pervengono molti studi e, di conseguenza, queste riviste hanno una elevata percentuale di ricerche rifiutate e criteri di giudizio più rigorosi e restrittivi. Si va da percentuali di rifiuto del 60-70% per le riviste di alto livello, al 20-30% per quelle di minor impatto.

PRESENTAZIONI A CONGRESSI

Uno dei passi che spesso precede la pubblicazione su riviste internazionali è la presentazione dei risultati di uno studio – completi o preliminari – a congressi internazionali di settore. Le presentazioni possono avvenire in forma orale (oral presentation) o tramite poster. A questa fase dovrebbe far seguito la pubblicazione dello studio. Per questa ragione la presentazione ad un congresso non è (o non dovrebbe essere) la fase finale, bensì quella iniziale del processo di pubblicazione e di divulgazione di conoscenze scientifiche. Durante la presentazione della ricerca, infatti, gli eventuali giudizi positivi o negativi esposti da altri ricercatori forniscono ai ricercatori quei feedback che contribuiranno poi a migliorare e/o modificare lo studio presentato. L’attività congressuale ha un peso minore della pubblicazione su riviste scientifiche, che rimane l’elemento qualificante per gli istituti di ricerca pubblici o privati. Degli studi presentati a congressi dal Centro Ricerche MAPEI SPORT, il 50% è sfociato in una successiva pubblicazione, ed il 20% è in fase di completamento, con un ragguardevole rapporto di 2:3 tra presentazioni e pubblicazioni. In questo computo non sono incluse le presentazioni ad invito (invited talk), cioè quelle presentazioni che sono state richieste dagli organizzatori dei congressi ai ricercatori del gruppo in qualità di esperti in determinati ambiti di ricerca (e.g. mountain bike e calcio): la presentazione su invito può essere considerata un riconoscimento della qualità dell’attività scientifica svolta.

ALTRE ATTIVITÀ SCIENTIFICHE

Oltre alle pubblicazioni su riviste internazionali, presentazioni ed inviti a congressi internazionali, il riconoscimento delle competenze scientifiche in determinati ambiti di ricerca viene anche rispecchiato dall’attività di revisione richiesta dalle riviste scientifiche internazionali. Alcune delle riviste che hanno chiesto ai ricercatori del Centro Ricerche MAPEI SPORT di giudicare la qualità scientifica di studi a loro inviati (vedi sezione “Le riviste scientifiche”) sono British Journal of Sports Medicine, Applied Physiology, Nutrition and Metabolism (ex Canadian Journal of Applied Physiology), International Journal of Sports Medicine, International Journal of Sports Physiology and Performance, European Journal of Applied Physiology, Journal of Science and Medicine in Sport e Spinal Cord.

COLLABORAZIONI CON ALTRI ISTITUTI DI RICERCA

Per favorire l’interscambio culturale e l’internazionalizzazione dell’attività del Centro Ricerche MAPEI SPORT, viene privilegiata la collaborazione con altri ricercatori appartenenti a istituti nazionali o stranieri. Qui di seguito sono presentati i nomi dei ricercatori – ed i rispettivi istituti di appartenenza – con i quali sono stati portati a compimento studi scientifici.

 

BISHOP David,
Team Sport Research Group. School of Human Movement and Exercise Science, The University ofWestern Australia, Crawley,Western Australia.

CASTAGNA Carlo,
School of Sport and Exercise Sciences, Faculty of Medicine and Surgery, University of Rome TorVergata, Rome, Italy.

CHAMARI       Karim,
Unite´ de Recherche ”Evaluation, Sport, Sante´”, National Centre of Medicine and Science in Sports, El Menzah, Tunisia.

COUTTS Aaron,
School of Leisure, Sport and Tourism, University of Technology, Sydney, Australia.

FANCHINI Maurizio,

U.S. Sassuolo Calcio, Sassuolo, Italy.

IAIA Marcello F.,

Researcher in Departement of Biomedic science for Health, University of study Milan, Milano, Italy.

IMPELLIZZERI Franco M,

Researcher and Developement, Schulthess Klinik,Zurich, Switzerland.

LOMBARDI Giovanni,

Laboratory of Experimental Biochemistry & Molecular Biology, I.R.C.C.S, Istituto Ortopedico, Galeazzi,Milano, Italy.

MAFFIULETTI Nicola,

Neuromuscular research Laboratory Klinik,Zurich, Switzerland.

MARTIN Dave T.,

Department of Physiology, Australian Institute of Sport, Canberra, Australia.

Samuele M. MARCORA,

School of Sport, Health, and Exercise Sciences, University of Wales-Bangor, Bangor, Gwynedd, United Kingdom.

ABT Grant,

University of Hull, Departement of Sport Health and Exercise Science.

AGNELLO Luca,

Researcher at Departement of Biomedic science for Health,Università degli Studi di Milano, Milano, Italy.

ALBERTI Giampietro,

Researcher at Departement of Biomedic science for Health,Università degli Studi di Milano, Milano Italy.

ALIS Rafael,

Catholic University of Valencia,Research Institute ““Dr. Viña Giner”,Valencia,Spain.

ALVAREZ Josè C.,

Facultad de Educacio´n y Humanidades de Melilla, Departamento de Educacio´n Fı´sica y Deportiva Universidad de Granada, Melilla, Spain.

ARCELLI Enrico,

Department of Sport, Nutrition and Health Sciences, Faculty of Exercise Sciences, Universita` degli Studi di Milano, Milan, Italy.

BANGSBO Jens,

Departement of Exercise Science and Sports,University of Copenaghen.

BELARDINELLI Romualdo,

Department of Cardiovascular Rehabilitation and Prevention, ‘‘G.M. Lancisi’’ Hospital, Ancona, Italy.

BERARDELLI Claudio,

Faculty of Exercise Sciences, Universita` degli Studi di Milano, Milan, Italy.

BILSBOUROUGH Johann,

Discipline of Sport and Exercise Management,University of Technology,Sydney.

BIZZINI Mario,

Research associate(Orthopedics,f-marc),Orthopedic and sports physioterapist,Schulthess Clinic,Zurich.

BORGES Thiago O.,

School of Leisure, Sport & Tourism, University of Technology, Sydney, Australia.

BREVIK Simon,

The professional Game Match Officials Limited, The FA Premier League,London,UK.

CASANOVA Francesco, University of Exeter,Exeter Medical School.

CECCHINI Emilio,

San Marino football club (FSGC) Departement of research, San Marino.

CEREDA Fernando M.,

Catholic University  of Milan,Milano, Italy.

CHAOUACHI Anis,

Research Unit ’’Evaluation, Sport, Sante´,’’ National Center of Medicine and Science in Sports (CNMSS), Tunis, Tunisia

CORDY Justin,

Carlton Football Club, Australia

D’OTTAVIO Stefano, 

Departement of Tecnic Theory and Didattics of Individual Sports at San Raffaele University,Milano,Italy.

EBERT Tammy,

Australian Institute of Sport, Department of Physiology, Belconnen, Australian Capital Territory,

ESPOSITO Fabio,

Researcher in Departement of Biomedic science for Health,University of Study Milan,Milano,Italy.

FAINA Marcello,

Istituto di Scienze dello Sport, CONI, Roma, Italy

FELL James,

University of Tasmania.

FERRARESI Ivan,

University of Milan, Facoltà di scienze motorie, Milan

FERRARI Bravo Duccio,

F.C. Juventus

FIORENZA Matteo,

Faculty of Exercise Sciences, Department of Sport, Università degli Studi di Milano, Nutrition and Health Sciences, Milan, Italy.

FIORINI S,

Facolta` di Medicina e Chirurgia, Corso di Laurea Specialistica in Scienze e Tecnica dello Sport, Universita` degli Studi di Firenze, Firenze, Italia.

GARVICAN Laura,

University of Canberra, Australian Institute of Sport, Australian Canberra, Australia.

GIGLIO Paolo,

Sport Service MAPEI srl, Lab of Physiology, Castellanza (VA), Italy.

GORE Christopher J.,

Division of Physiology,Australian Institute of Sport(AIS), Canberra,Australia.

GUARDIASCIONE Carlo,

Team Lampre ISD,Milano, Italy.

HOCKING Joel ,

Essendon Football Club, Australia.

KEMPTON Thomas,

Sport & Exercise Discipline Group, Faculty of Health, University of Technology ,Sydney, Australia.

LA TORRE Antonio,

Researcher in Departement of biomedic science for Healt, Università degli studi, Milano, Italy.

MANZI Vincenzo,

School of Sport and Exercise Sciences, University of Rome Tor Vergata, Italy.

MARGONATO Vittoria,

Faculty of Exercise Sciences at Università degli Studi di Milano, Milan,Italy.

MARTINO Francesco,

Facolta` of Medicine and Chirurgy  e Universita` degli Studi di Firenze, Firenze, Italia.

MAZZONI Stefano,

Human Performance Laboratory, MAPEI Sport Research Center, Castellanza, Varese, Italy, School of Sport and ExerciseScience, Universitas Studiorum Insubriae, Varese, Italy.

MENASPA’ Paolo,

School of Exercise and Health Sciences,Edith Cowan University.

OPPICI Luca,

Human Performance Laboratory, MAPEI Sport Research Centre, Olgiate Olona, Varese, Italy.

PEREGO Silvia,

Laboratory of Experimental Biochemistry & Molecular Biology, I.R.C.C.S. Istituto Ortopedico Galeazzi, Milano, Italy.

PETRUOLO Andrea,

Human Performance Laboratory, MAPEI Sport Research Center, Castellanza, Varese, ITALY; University of Milan, Facoltà di scienze motorie, Milano, ITALY.

PIZZINI Giuliano,

nsitute of Physical Exercise, Health and Sports, University of Milan,Milano, Italy.

QUINN John,

Essendon Football Club, Australia.

QUOD Marc,

Department of Physiology, Australian Institute of Sport, Canberra, Australia.

REILLY Tom,

Research Institute for Sport and Exercise Sciences, Liverpool John Moores University, Liverpool, United Kingdom.

RODRIGUEZ Alonso M.,

University of Oviedo, Oviedo, Asturias, Spain.

ROMAGNOLI Marco,

Department of Physical Education and Sports, University of Valencia, Valencia.

RUFFINI Giulio,

Service Mapei, Castellanza, Varese, Italy.

SASSI Roberto,

Training Check Juventus, Juventus Football Club, Turin, Italy.

SIROTIC Anita C.,

Melbourne Storm Rugby League Club, Melbourne, VIC, Australia.

STEFANESCU Alessandro,

Human Performance Laboratory, MAPEI Sport Research Center, Castellanza, Italy.

STEPHENS Brian,

Department of Physiology, Australian Institute of Sport, Canberra, Australia.

SULLIVAN Courtney,

Sport & Exercise Discipline Group, Faculty of Health, University of Technology Sydney (UTS), Australia.

TIBAUDI Agostino,

Human Performance Laboratory, Mapei Sport Research Center, Castellanza, Italy.

TONETTI Laura,

Human Performance Laboratory, Sport Service MAPEI, Castellanza, Italy.

VANNI Rosalba,

Insitute of Physical Exercise, Health and Sports, University degli Studi di Milano,Milano,Italy.

VEICSTEINAS Arsenio,

Insitute of Physical Exercise, Health and Sports, University degli Studi di Milano,Milano,Italy.

VERNILLIO Gianluca,

Department of Sport, Nutrition and Health Sciences, University of Milan, Milan, Italy.

WESTON Matt,

The Professional Game Match Officials Limited, The FA Premier League, London, UK.

WISLOFF Ulrik,

Circulation and Medical Imaging, Norwegian University of Science and Technology, Faculty of Medicine, Trondheim, Norway.

XU Jincheng,

Sport Rehabilitation departement,Beijing Sport University.

ZANOLETTI Costanza,

Human Performance Lab, S.S. Mapei, Castellanza (VA), Italy.