08 ottobre 2018

La prestigiosa rivista inglese BMJ Open Sport & Exercise Medicine di recente ha condotto un’interessante analisi internazionale con l’obiettivo di mappare la letteratura scientifica dedicata al calcio.

Allo scopo di identificare le aree di maggiore interesse su cui i ricercatori si sono focalizzati finora e favorire ulteriori spunti di esplorazione di questo ambito sportivo, sono stati classificati gli articoli medico-scientifici di tutto il mondo che come soggetto hanno il gioco del pallone in tutte le sue declinazioni, dalla preparazione alla cura degli infortuni.

Il risultato di questa approfondita e impegnativa ricerca ha evidenziato che tra i 50 articoli medico-scientifici più citati a livello mondiale ben 6 sono stati elaborati al Centro Ricerche Mapei Sport di Olgiate Olona (Va) diretto dal dottor Claudio Pecci.

Nella top 50 globale svettano infatti Use of RPE-based training load in soccer (Impellizzeri et al, 2004), Physiological and performance effects of generic versus specific aerobic training in soccer players (Impellizzeri et al, 2006), Variation in top level soccer match performance (Rampinini et al, 2007), Factors influencing physiological responses to small-sided soccer games (Rampinini et al, 2007), Technical performance during soccer matches of the Italian Serie A league: effect of fatigue and competitive level (Rampinini et al, 2009) e Validity of simple field tests as indicators of match-related physical performance in top-level professional soccer players (Rampinini et al, 2007).

Il fatto che gli studi firmati Mapei Sport siano stati citati in numerosi lavori di primo piano prodotti da ricercatori stranieri dimostra la bontà dell’operato del Centro che si divide tra l’attività di ricerca scientifica, di cui è responsabile Andrea Bosio, e l’assistenza multisettoriale agli atleti.

per saperne di più: bmjopensem.bmj.com